Vasco Rossi celebra i 35 anni di “Cosa succede in città”


1 min letti
09 Jun
09Jun

Oggi di 35 anni fa, cioè il 9 giugno 1985, usciva uno degli album più rappresentativi di Vasco Rossi: “Cosa succede in città”. Ed è proprio il rocker di Zocca a ricordare, con un post su Instagram, questa importante ricorrenza. Ecco le sue parole:


“È stata tutta un’evoluzione, io sono partito dai cantautori, io sono un cantautore, poi ho cercato di trovare un nuovo linguaggio, invece che usare la chitarra acustica e la ballata come strumento per esprimermi ho cominciato a usare il rock, il gruppo, la band però sempre con lo spirito dei cantautori, dei testi che devono avere un significato preciso, per me i testi devono venire fuori dallo stomaco, poi ho affinato, andando avanti, questo strumento, ho cercato di sintetizzare sempre di più, una volta si cantava molto in lungo, si raccontava, io ho cercato di “stringare” e di dire tutto in una frase, il concetto che pensavo che la gente non avesse tempo di ascoltare tutto e allora ho scritto altre cose, anche canzoni che dessero il senso anche senza raccontare niente o che fossero come flash di film, delle immagini e il mio primo esperimento è stato ‘Toffee’, quando dicevo “Passami l’asciugamano” pensavo non venisse capita, era un esperimento, e invece sì e allora ho continuato”.

“Cosa succede in città” andò subito in testa a tutte le classifiche, dove rimase per ben 29 settimane, e vinse 6 dischi di platino.

 sì e allora ho continuato”.

“Cosa succede in città” andò subito in testa a tutte le classifiche, dove rimase per ben 29 settimane, e vinse 6 dischi di platino.

12Jun
Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.