Libro e film


27Jul

Un libro diventato film, entrambi bellissimi.

Buongiorno a tutti. Ho notato un miglioramento di interazioni con i miei post e vi ringrazio infinitamente, spero di appassionarvi anche oggi.
La domenica è fatta per fare tante cose, cucinare, rilassarsi, camminare stare con la famiglia. Ma tra queste anche la lettura, ha il suo spazio.
Oggi vi porto in una storia, intrisa d'amore. Quei amori, che difficilmente dimentichi.
Parliamo del romanzo di Nicholas Spark.
"Le pagine della nostra vita"
Questo libro è diventata anche una bellissima pellicola.
Inoltre lo si può anche vedere su Netflix per chi c'è l'ha.
Comunque, non mi voglio perdere in chiacchere... andiamo al sodo della storia.
Ah dimenticavo... preparate i fazzoletti!
Questo libro inizia con un uomo anziano che vive in una casa di cura/riposo. Tutte le mattine, si sveglia e si prepara con molta cura e va da una anziana signora, anch'essa nello stessa struttura, per leggerle una storia.
La donna soffre però di Alzheimer, quindi quando l'uomo ogni mattina va da lei, lei ogni mattina non sa chi sia.
Mentre l'anziano si dirige nella camera, le infermiere, ma anche gli ospiti della casa di riposo, lo guardano con affetto e dispiacere, perché non tutti i giorni sono buoni e non tutti i giorni riesce a leggere le sue pagine all'anziana, scritte da lui.
La storia che le racconta comincia nell'estate del 1940, durante il Neuse River Festival: due giovani ragazzi, Noah Calhoun, un semplice operaio nella segheria di paese, ed Allie Nelson, ricca ragazza di città, si conoscono casualmente. Malgrado appartengano a due ceti sociali differenti, fra i due giovani scoppia un amore intenso ed appassionato. Trascorreranno insieme tre settimane, condividendo i loro sogni nella grande casa che il ragazzo vorrebbe acquistare. Tuttavia, le cose non andarono molto bene. Infatti Allie, si trasferì con la famiglia in un'altra città lontana da Noah, per il volere dei suoi genitori, contrariati da questa relazione.
Quando Allie partì Noah, le promise che le avrebbe scritto tutti i giorni e così fece. Ma le lettere non arrivano mai a destinazione, perché la madre di Allie nascondeva qualsisia lettera arrivasse per la figlia. Così da far pensare, che Noah si fosse dimenticato di lei.
Noah dopo due anni di silenzi, convinto anch'esso, che la ragazza si sia oramai dimenticata di lui e durante la seconda guerra mondiale si arruolò nell'esercito.
Allie divrnne un infermiera e in questo periodo incontra un affascinante avvocato, di cui si innamora, che le chiederà la mano, al quale lei accetta senza alcuna riserva.
Quando Noah tornò dalla guerra decise di comprare la casa sul lago come avrebbe voluto fare anni prima e metterla a posto.
L'unico rammarico nella realizzazione del suo sogno è l'assenza di Allie, la ragazza che non ha mai smesso di amare, nonostante abbia frequentato altre donne. Il ragazzo, dopo un lungo ed estenuante lavoro, riesce a ristrutturare la casa facendola tornare ai vecchi splendori. La sua fatica riscuote l'ammirazione della gente, tanto che un cronista di un giornale locale elogia il lavoro e lo splendore del restauro svolto da Noah. Per Allie fervono i preparativi delle nozze, ma un giorno, casualmente, la ragazza legge l'articolo di giornale che parla di Noah e questo è sufficiente a scombussolare tutta la sua vita; sembra che il legame che la univa al giovane non si sia mai spezzato. Decide così di tornare a New Bern per capire se il matrimonio con Lon sia la scelta giusta. Allie e Noah si rivedono dopo molti anni ed inevitabilmente fra i due scoppia nuovamente la passione. Allie si ritrova così a dover compiere una scelta definitiva: mantenere la promessa al suo " Futuro sposo" oppure tornare dal suo grande amore Noah?
Chi è l'anziano lettore, che ogni mattina racconta questa bellissima storia d'amore all'anziana?
Ecco questa è la trama, come sempre non vi dirò la fine lascio a voi la lettura del libro o se preferite alla visione del film... o addirittura di entrambi.
Vi lascio a due curiosità su questo libro/film.
1) Nel libro vengono citate delle poesie di Walt Whitman raccolte nel volume Foglie d'erba.
2)Nel 2003 è stato pubblicato il sequel Come la prima volta (The Wedding), che ha come protagonista Jane Calhoun, al quale non posso dirvi chi è, altrimenti farei spoiler. 😂
Ok, oggi lo fatta lunga, grazie per aver letto tutto il mio scritto, alla prossima

Ulteriori informazioni
1 min letti
05Jul

Film e libro stupendi.

Buongiorno lettori, oggi vi parlo di un libro, che ha fatto straparlare di sé. Io prima di te. Lo conoscete? Ma certo che lo conoscete. Oltre al libro, ne è uscito anche un bellissimo film apprezzato da milioni di lettori e non. 

Ma iniziamo dal principio. 

La scrittrice Inglese, Jojo Moyes ha pubblicato questo libro, nel 2013. 

Ma avendo molto successo, ha poi continuato la saga con "Io dopo di te." E ancora "Sono sempre io." 

Ovviamente li ho letti tutti e tre, devo dire che il primo è quello che mi è piaciuto di più, gli altri due sono stati un vero e proprio strascico, a mio parere, di un onda da cavalcare. Detto questo, sono comunque apprezzabili. 

Ma torniamo al libro di cui vi parlo oggi. 

Io prima di te, è un libro che lascia il segno.

Non convenzionale, scritto molto bene, cattura il lettore sin dalle prime righe e non si ha pace finché non lo si legge tutto.

La storia d'amore è solo un mezzo - molto ben riuscito - per affrontare con delicatezza un tema molto difficile: la morte assistita, un argomento complesso che l'autrice affronta con grande maestria, facendo riflettere il lettore sul diritto del malato all'eutanasia, il suo riconoscimento solo in alcuni paesi, i problemi legali che comporta in altri, la difficoltà di accettazione da parte dei famigliari del malato che compie una scelta così drastica eppure liberatoria. 

Un libro profondo, mai scontato, che ti rimane dentro la testa per giorni e giorni..

Vale davvero la pena di leggerlo, non perché - come hanno scritto alcuni, "fa piangere" - ma perché fa riflettere con la mente e con il cuore sul bene più prezioso che abbiamo: la vita. 

Vi lascio la trama del libro. 

Louisa Clark ha ventisei anni e lavora come cameriera in un locale nella piccola località turistica in cui vive; è fidanzata da sette anni con Patrick, un ragazzo che però sembra non averle rapito totalmente il cuore, crede di avere alcune certezze nella vita, ma ignora che presto le perderà.Dall’altra parte, il trentacinquenne ricco e indaffarato Will Traynor, a causa di un incidente, è costretto a rivedere tutta la sua vita. Tutto quello che faceva diventa passato, impossibile ritrovare la gioia di vivere, la bellezza delle sue giornate sempre impegnate tra lavoro e vita privata. Louise viene assunta dai genitori di Will per far assistere, ma sopratutto per cercar di fargli cambiare idea al figlio riguardo all'eutanasia. Louise ha solo 6 mesi di tempo per riuscire nell'intento dei genitori. Riuscirà? 

Vi lascio, a voi, nella lettura o nella visione del film, ne rimarrete affascinati ne sono certa. 

Oggi più che mai w la vita sempre, buona domenica a voi tutti. 

Audrey 

Ulteriori informazioni
1 min letti
19Jun

E' ARIVATO IL FILM 365DNI SU NETFLIX

Ciao a tutti! Oggi  vi voglio parlare di un film che è  tratto da una trilogia Polacca scritta da Blanka Lipińska 365 Dni...

In Italia  è  stato Ribattezzato  365 day ,e stato  paragonato al nuovo Cinquanta sfumature di grigio della  E. L. James...cosa in parte veritiera perché  io l'ho trovato una scopiazzata enorme! Molte scene similari all'altro film... In 365 day lui: Massimo Torricelli  e un mafioso  che rapisce questa ragazza che lui  aveva visto sulla spiaggia ,prima di essere colpito  da un colpo di pistola,e per lui è  diventata un'ossessione... la rapisce e la porta nel suo castello,o meglio nella sua mega villa e le dice che la farà  innamorare di lui in un Anno...e ci riuscirà  il nostro Eroe 😂? Ci saranno scene molto Hot molto esplicite, in alcune parti alcune persone che conosco urlavano 'Non lo fare vedere'!! dopo il rapimento lei probabilmente  succube della Sindrome di Stoccolma (quella dove ti innamori del tuo sequestratore) si innamora di lui, Lui scopre che lei è in pericolo e la manda in Polonia terra natia della ragazza ...lei distrutta da questo distacco fa una rivoluzione, cambia colore di capelli e ritrova Lui entrato nel loro Appartamento, riscoprono la 'passione'esplodono scintille.. perché tra loro la chimica non manca! Lui le chiede di sposarlo e lei dice SI! Finale in sospeso perché  lei Laura di ritorno dalla prova abito, entra in una galleria e non si vede l'uscita... ci lasciano così  sulle spine... ci sarà  un seguito? Io lo guarderò per curiosità non sicuramente perche mi ha conquistata, lui Bravissimo oltre ad essere bellissimo uomo... ma alcune cose mi hanno lasciato  un po'  così..alcune frasi...qualche buco nella trama..che sicuramente  nei libri sarà diverso! Se verranno pubblicati in Italia sarei curiosa di leggerli... !curiose Bamboline? A film visto capirete 😂

Saluti la vostra  Bionda 

Ulteriori informazioni
1 min letti
12Jun

Questo è un articolo di blog generico che puoi utilizzare per aggiungere contenuti/argomenti del blog sul tuo sito web. Puoi modificare tutto questo testo e sostituirlo con qualsiasi cosa tu abbia da dire sul tuo blog.

Bentornati alla rubrica i libri che diventano film. Oggi parliamo del libro "Una ladra di libri" 

In realtà questo libro, scritto da Markus Zusak nato a Sidney nel 75', inizialmente si chiamava " La bambina che salvava i libri" uscito nel  2005. Il libro è ambientato nella seconda guerra mondiale, è incentrato sulla protagonista Liesel. 

Ha avuto un grandissimo successo, forse il più famoso dello scrittore tant'è che ci hanno fatto anche il film. super acclamato anche nelle sale cinematografiche, insomma, un successo su tutti i fronti. 

Ma adesso andiamo nel dettaglio della trama. 

La storia, ambientata inizialmente nel 1938 in Germania, si apre descrivendo la morte, vista come un qualcosa di misterioso ed affascinante. La protagonista, Liesel, è una bambina di 9 anni che, mentre è in viaggio in treno con madre e fratello, assiste alla tragica morte del fratellino. Nonostante il dolore, durante il funerale, ruba un libro sul lavoro del becchino. La madre di Liesel è iscritta al partito comunista e, dovendo a scappare dalla Germania nazista, dà in adozione la bambina alla famiglia Hubermann: la madre adottiva è una donna severa, mentre il padre non può più lavorare come imbianchino poiché non iscritto al partito nazista. Il primo giorno di scuolaLiesel viene derisa in classe dai compagni quando dichiara il suo analfabetismo, ma ottiene il loro rispetto picchiando il bambino che era capo del gruppo che la prendeva in giro. Quella sera, tornata a casa, il padre adottivo Hans Hubermann scopre che la bambina non sa leggere e scrivere e inizia ad insegnarle proprio utilizzando il libro dei becchini che la ragazzina possedeva. Da quel momento, Liesel sviluppa una vera passione per la lettura dei libri. Qualche tempo dopo la bambina assiste ad un rogo nazista di libridurante il quale riesce a rubare un libro che era caduto e non si era incendiato (ma viene vista da una signora). Arrivata a casa, inizia a leggerlo: il padre la scopre e semplicemente le dice di non dirlo a nessuno. Poco dopo nella casa di Hubermann arriva un giovane ebreo di nome Max che deve essere rifugiato in un posto al sicuro in cantina: è un amico del padre, che nel tempo diverrà amico anche della giovane. Un giorno Liesel si reca a casa del sindaco: la moglie di quest’ultima la riconosce come la bambina che aveva rubato il libro durante il rogo di libri, ma, invece di denunciarla, capendo la sua passione per la lettura (simile a quella del suo figlio morto in guerra), le mette a disposizione la biblioteca familiare per poter attingere qualsiasi libro lei voglia. Un giorno, però, durante una visita di Liesel a casa del sindaco per consegnare un vestito (la sua madre adottiva era la loro sarta), il primo cittadino scopre il rapporto che lei ha con la moglie, così le vieta di tornare a casa loro e licenzia la madre. Di conseguenza, la famiglia Hubermann cade in povertà; contemporaneamente Max si ammala e la giovane tenta di aiutarlo con la lettura. Poco dopo rischiano anche di essere scoperti dai nazisti durante una verifica della loro cantina, ma riescono a far scappare il povero Max giusto in tempo. Purtroppo Liesel deve vedere faccia a faccia ancora una volta la morte: la città tedesca in cui vivono viene bombardata una notte e così tutta la sua famiglia e anche la famiglia del suo amico Rudy Steiner vengono uccisi. Lei si salva solamente perché in quel momento si trovava a scrivere in cantina. Passano gli anni e troviamo Liesel a lavorare nel negozio della famiglia del suo scomparso amico Rudy, vivendo felice in una famiglia numerosa: un giorno passa a trovarla Max, salvatosi nella fuga dai nazisti. 

questo libro è un'incanto. Ti farà ridere, piangere e anche arrabbiare, ma non potrai fare a meno di finirlo, e poi subito di guardare anche il film, ed ecco che troverai delle differenze. 

Per chi non ha letto, ancora, il lbro... attenzione da qui .. è SPAM! 

Le differenze che ho trovato sono 6, alcuni luoghi vengono addirittura omessi. Ma se ne avete altre da suggerire, sono tutta orecchi! 


  1. Già in apertura, la morte del fratellino presentata nel film è totalmente diversa da quella del libro;
  2. Rosa Hubermann è presentata nel libro come una donna fortemente rozza e volgare, mentre nel film viene molto ripulita, attribuendole comportamenti molto più civili rispetto alla figura letteraria. Così facendo, però, perde gran parte delle sue caratteristiche di personaggio;
  3. Hans Hubermann è un uomo “umano”, così tanto da non riuscire a vedere gli ebrei soffrire senza aiutarli. Appena vede un signore anziano cadere ripetutamente gli porge un tozzo di pane ed immediatamente viene frustato dalle guardie naziste: sa che verrà segnalato e punito. La sua punizione sarà il fronte. Nel film tutto ciò non viene spiegato;
  4. Anche per il padre del piccolo Rudy la causa per cui sarà inviato in guerra sarà la stessa, una protesta contro i nazisti;
  5. Il modo in cui muoiono alcuni dei protagonisti alla fine del film non è fedele al libro;
  6. In generale, eventi cronologici non vengono spiegati, né rispettati e talvolta invertiti o stravolti.

Vi è piaciuto? allora mettete un commento con la vostra opinione! 

Al prossimo appuntamento ! 

Audrey

Ulteriori informazioni
2 min letti
05Jun

Libri che diventano film ???
Proprio così! Sono tantissimi i libri, che diventano un bellissimo film. I lettori amano questo passaggio, dalla carta alle pellicole. Ci sono film, che pur se tanto attesi poi non rispecchiano, il vero cuore del libro... almeno questo è ciò che trova un lettore accanito e seguace di una saga o di un romanzo. Tipo ? Va bene, per questo venerdì ho scelto...

“Colpa delle stelle”: tutte le differenze tra il libro di John Green e il film.

“Colpa delle stelle” ( film ) di Josh Boone ha riscosso un enorme successo, tanto quanto il libro. Ma solo chi ha letto il libro, prima di sedersi su una delle poltroncine di un cinema, ha notato ben12 differenze.

Non è la prima volta che succede ovviamente. Adattare un romanzo per il cinema non è semplice, di certo un autore fa  di una trama un libro, mentre una pellicola fa di un libro un riassunto, anche perché al max può durare un paio d'ore! La pellicola cerca di attirare anche chi non legge, e il pubblico lettore potrebbe anche apprezzare i minimi particolari di ogni pagina, ma diverso da chi non legge crollerebbe dopo i 180 minuti, al max.

 Ma torniamo a noi, siete curiosi di sapere cosa è stato modificato del romanzo bestseller di John Green? Scopritelo con me. Ovviamente solo se conoscete già la storia e non volete rovinarvi la sorpresa, continuate a leggere... altrimenti... prima leggete, guardate il film e poi venite a leggere anche me! Insomma, una volta fatto 30... fate 31.
Quindi occhio... da qui si Spamma!!



1) Nel libro, i genitori di Augustus NON permettono al figlio di portare Hazel al piano di sotto, per guardare da soli il film “V per vendetta”. Ma lasciano che Gus mostri alla ragazza il seminterrato, ma poi i due guardano la pellicola con Natalie Portman in soggiorno. Nel film, Gus e Hazel vanno al piano di sotto senza proteste da parte dei genitori.

2) John Green scrive nel suo romanzo che Hazel va all’ospedale a trovare Isaac, operato di nuovo agli occhi. Nel film questo non succede.

3) Nel romanzo, Hazel ha un’amica di nome Kaitlyn, che la spinge a superare i suoi limiti per quello che riguarda la relazione con Gus e al contempo la tiene aggiornata sulle ultime novità in fatto di moda. Nel film, di Kaitlyn non c’è traccia.

4) La ex ragazza di Augustus, Caroline Mathers, morta di cancro al cervello qualche anno prima, esercita una forte influenza sulle idee di Hazel nel libro. Nel film, invece, non si parla di Caroline o dell’impatto che ha avuto su Gus la sua dipartita.

5) La vediamo anche nel film, la mitica altelana di Hazel, ma a differenza del libro qui la ragazza non decide mai di metterla in vendita.

6) Il film omette una scena molto importante, quella nella quale Hazel e Mrs. Lancaster sentono Gus urlare all’indirizzo della madre, prima che i due ragazzi partano per il viaggio ad Amsterdam. Nel libro, questa conversazione preannuncia il ritorno del cancro di lui.

7)Nella pellicola, Gus dice ad Hazel di amarla mentre stanno cenando da Oranjee, ad Amsterdam. Nell’originale Gus dice: “Ti amo e so che l’amore è solo un grido nel vuoto…” sull’aereo per l’Olanda.

8 ) Parlando dell’Oranjee, nel libro Gus e Hazel cenano all’aperto, vicino agli olmi e al canale. Nel film, invece, i due ragazzi mangiano dentro al ristorante, anche se il menu prevede ancora champagne e risotto. Molly Hughes della produzione, fa sapere a tal cambiamento : “Abbiamo deciso di girare questa scena all’interno perché quando siamo stati ad Amsterdam per i sopralluoghi abbiamo realizzato che sarebbe stato buio, freddo e probabilmente piovoso in ottobre, un’atmosfera poco adatta a una scena romantica. Allora abbiamo ricostruito il locale a Pittsburgh. Ci auguriamo che il fatto che Gus e Hazel siano circondati da candele, luci e piante aiuti a creare un ambiente ugualmente suggestivo”.
Suggestivo di sicuro lo era, almeno a me è comunque piaciuto, l'adattamento della scena. Ok Molly te la perdoniamo.

9)Le sorelle odiose di Gus, i loro mariti e i figli turbolenti non compaiono spesso nel film, mentre nel libro Hazel li menziona di frequente, quando Gus si sottopone ai trattamenti medici. Ma anche qui, dato che erano odiose, ben venga che nella pellicola ci sia poco spazio per loro.

10)Nel romanzo, Hazel sorprende Gus a borbottare nel sonno dopo che lui, usando le parole della ragazza, “ha bagnato il letto”. È un momento davvero delicato e di totale vulnerabilità, nel quale lei realizza che il cancro si sta facendo sentire. Nel film questa scena manca, a mio parere è un pezzo importante della trama. È invece presente quella nella quale lei , dopo la chiamata di Gus, lo trova alla stazione di servizio, in un momento di crisi.

11)Nella pellicola, il regista ha deciso di non menzionare il disprezzo che Hazel mostra verso i commenti su Facebook dopo la morte di Gus. Nel libro, infatti, lei è infuriata per questi coontinui luoghi comuni e banalità, rispondendo in modo avventato, dando per scontato che Gus non avrebbe apprezzato queste frasi.

12) Ultimo punto! Nel romanzo, Hazel cerca dappertutto la “lettera” che Gus le ha scritto. Passa al setaccio la casa e anche il computer del ragazzo, prima che il padre di lui le riveli che ci sono alcune pagine mancanti nel taccuino di Gus. Dopo non aver avuto successo nella sua ricerca, Hazel decide di scrivere una mail all’assistente di Peter Van Houten, Lidewij, per sapere se le pagine sono state inviate al loro scrittore preferito. Si scopre che Gus ha mandato quello che ha scritto a Van Houten e Lidewij gira per mail l’allegato ad Hazel, così che lei possa leggerlo. Nel film, invece, la ragazza trova le pagine nella sua macchina dopo il funerale di Gus.

Questo è ciò, che ho notato io. Devo dire che in entrambi i casi, secondo il mio modesto parere, hanno toccato il cuore di tutti. Una storia bellissima e struggente.
In questi ultimi anni, le storie di malattie sono andate nelle top ten delle classifiche più importanti. Probabilmente, oltre alla parte romantica e dolorosa, il pubblico ama questo tipo di trama per svariati motivi. Uno di questi è la verità di una malattia e quindi la vicinanza alla realtà. Se lo avete letto, non vi rimarrà indifferente, e se non lo avete letto... dovete farlo assolutamente! E poi abbandonatevi al film, perchè pur avendo 12 differenze, non saranno così fastidiose.
Adesso vi saluto e al prossimo venerdì con la rubrica "Libri che diventano film." AUDREY. 

Ulteriori informazioni
2 min letti